Saucha

Saucha è uno dei Niyama, ossia un comportamento verso noi stessi che può aiutarci a migliorare la qualità della vita sotto molti aspetti.

Saucha letteralmente può essere tradotto come “pulizia” sia a livello del corpo che della mente. Per essere “puliti dentro” dobbiamo stare attenti sia a quello che introduciamo che a come ci “depuriamo”.

Per il corpo Saucha si applica anzitutto all’alimentazione, banalmente mangiando in modo equilibrato, nutriente e sano. Il corpo ha anche la necessità di essere depurato e quindi applichiamo Saucha attraverso le asana per tonificare il corpo, eliminare tossine ed impurità. Con il Pranayama invece ossigeniamo il sangue e tutti i tessuti.

Per la mente con Saucha facciamo un lavoro di pulizia e uno di prevenzione.

La pulizia della mente viene fatta attraverso la Meditazione ed ha lo scopo di alleggerirla da tutti quegli elementi che la turbano, come le emozioni negative e gli stati d’animo autodistruttivi.

La meditazione è una tecnica che ha tra le altre finalità quella di aiutarti a capire chi realmente sei, al di là di ogni condizionamento che puoi aver avuto nel corso della tua vita. Con la meditazione si fa Saucha della mente. nel senso che strato dopo strato si tolgono tutte le sovrastrutture inutili. Si fa pulizia delle credenze limitanti ed errate. Ci si osserva lasciando andare ogni attaccamento ai sentimenti negativi.

Oltre a ciò, bisogna fare quella che Thich Nhat Hanh definiva “ecologia della mente”, ossia il prestare attenzione a tutto ciò con cui interagiamo. Questo a mio parere è uno dei modi più difficili di applicare Saucha, perché siamo costantemente bombardati da stimoli esterni, spesso in maniera inconsapevole, e da cui non è sempre facile sottrarci. Noi possiamo scegliere consapevolmente cosa leggere, quali film o programmi televisivi vedere, ma è indubbio che tale scelta è spesso vincolata dalle circostanze.

Ancora una volta, la filosofia Yoga ci dimostra come un semplice concetto di pulizia possa in realtà essere qualcosa in grado di cambiare radicalmente la nostra quotidianità.

Un pensiero riguardo “Saucha

Rispondi